La maggior parte delle persone aspetta periodo delle vacanze per rilassarsi, divertirsi, poter fare ciò che non si ha mai tempo di fare.

Il periodo delle ferie però non è solo questo, permette anche di sperimentare nuovi aspetti di sé, un “io” più libero, che può conoscersi e avere modo di riflettere in modi che nella quotidianità non sono accessibili.

Cosa è importante cercare di fare durante questo periodo?

Programmare un tempo dedicato ai pensieri legati al rientro e agli impegni connessi.

Si, può sembrare paradossale, ma è necessario “darsi il tempo” di occuparsi e (soprattutto) di programmare ciò che sarà al rientro e ciò si dovrà fare. Questo vale come lavoratori, genitori, parenti e amici, proprietari di animali, gestori di appartamenti ecc.

Questa è un’utile strategia se pensiamo che la maggior parte delle persone fanno estrema difficoltà a “staccare” completamente da questi pensieri (ed è legittimo, considerando la mole di preoccupazioni che quotidianamente affollano la nostra mente).

Non si può quindi pensare che l’essere lontano dalla propria routine possa bastare per eliminare ogni traccia di questi aspetti della propria vita, vengono sempre in giro con noi. È tuttavia rischioso lasciare che questi pensieri affiorino in modo casuale, per evitare l’effetto “affollamento” ed una loro presenza costante e non programmata.

Ritagliarsi dello spazio dedicato riduce la possibilità che la propria mente torni costantemente su questi aspetti in modo spontaneo, perché saremo consapevoli di avere già una programmazione “in tasca”.

Un’accortezza è di non prendersi questi spazi in spiaggia o sui sentieri delle Alpi, ma in un paio di ore (anche a più riprese se necessario) a casa rivolte totalmente a questo, in modo che siano produttive e sufficienti per coprire tutto ciò a cui sarà necessario pensare.

Un ulteriore trucchetto è quello di scrivere ciò che si programma, per avere una prova tangibile da poter riconsultare di ciò che si è deciso.

 

Dott.ssa Francesca Turco.

Pagina Facebook: Francesca Turco – Psicologa e Mediatrice

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *