QUALCHE PAROLA IN PIÙ… SULL’INVECCHIAMENTO

da | 3 Gen 2020 | adattamento, Benessere, caregiver, invecchiamento, vecchiaia | 0 commenti

 

Invecchiamento positivo

Il processo di invecchiamento è descritto come “l’insieme di modificazioni fisiche e psichiche, non dovute a malattia, che intervengono in tutti gli individui dopo la maturità e che riducono gradualmente la capacità di adattamento allo stress e di mantenimento dell’omeostasi”. E’ irreversibile e diverso da uomo a uomo, in quanto sommatoria dell’invecchiamento cronologico, biologico, sociale, psichico. Dipende da fattori genetici, ambientali, stili di vita, alimentari ecc.

 

TRAIETTORIE DI INVECCHIAMENTO POSITIVO

Sebbene nella psicologia ci siano diversi modelli che si sono occupati di invecchiamento, uno dei più famosi ed utilizzati nei programmi di lavoro con gli anziani è la teoria di Paul Baltes, la “Teoria del buon invecchiamento”, che ben rappresenta la nuova concezione di invecchiamento positivo inserendolo nella prospettiva psicologica dell’arco della vita –life span -.

Egli individuò 7 assunti fondamentali, che sia gli addetti ai lavori, che i caregiver, che gli anziani stessi possono considerare:

  • Il corso dell’invecchiamento è eterogeneo: avviene attraverso percorsi e differenze personali psicologiche e biologiche.
  • L’invecchiamento normale è diverso da quello patologico e consiste nell’invecchiare senza malattie, mentre quello ottimale nell’avere le migliori condizioni ambientali e personali possibili.
  • Nell’invecchiamento molte capacità sono di riserva e possono essere sviluppate grazie alle esperienze passate e all’incremento dell’intelligenza esperienziale o pragmatica, che può compensare la perdita dell’intelligenza cognitiva.
  • Con l’età, i meccanismi fluidi della mente evidenziano un fisiologico decadimento, come ad esempio la memoria, ma sottolinea, però come l’anziano possa imparare a compensare
  • Conoscenza e pratica cognitive arricchiscono la mente anziana e possono compensare le perdite
  • La bilancia tra guadagni e perdite con gli anni diventa meno positiva o decisamente negativa
  • Il Sé nell’invecchiamento costituisce un nucleo psichico forte e stabile, utile come sistema di coping e di conservazione dell’integrità.

IL MODELLO SOC (selezione, ottimizzazione, compensazione)

A partire da questi presupposti nasce il modello SOC, basato sull’apprendimento di nuove strategie per far fronte alle inevitabili difficoltà cognitive connesse al processo di invecchiamento.

Selezionare le facoltà mentali che maggiormente si sono esercitate nel corso della vita è un primo passaggio fondamentale. È necessario per individuare quelle su cui compiere maggior esercizio per gestirne il decadimento. La selezione dipenderà soprattutto dalle esigenze: un anziano che passa molto tempo a curare il proprio orto ha bisogno differenti da un anziano che ama la lettura e fa volontariato in biblioteca.

Ottimizzare attraverso l’esercizio le abilità selezionate. L’obiettivo non sarà quello di bloccarne il decadimento (impossibile), ma gestirlo in modo efficace. Imparare ad eseguirle ed utilizzarle considerando i propri limiti, con una certa flessibilità è la meta. L’esercizio può avvenire nella quotidianità o in momenti designati, spesso in accompagnamento a figure professionali specifiche, ma non sempre.

Compensare le difficoltà che l’età pone, cognitivamente e fisicamente, adottando strategie all’interno del proprio percorso di esercizio (per esempio costruire liste, sequenze di azioni, rituali utili alla memoria ecc), per permettere un reciproco adattamento tra limiti ed esigenze quotidiane.

In una società sempre più anziana, una cultura sull’invecchiamento e la divulgazione di alcune strategie di gestione, possono dimostrarsi saperi utili, anche (e forse soprattutto) quando si ricopre il ruolo di caregiver, come un figlio, un nipote, un compagno, che necessita di conoscenze e strumenti per non sentirsi impotente e per apprendere qualche formula utile nel percorso di aiuto.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *